Il vino tra modernità e tradizione

Lavoriamo la terra e le vigne con amore e dedizione per tutelare il nostro territorio e preservare le sue unicità, portiamo avanti, con orgoglio, una storia che ha oltre 100 anni. Le ridotte produzioni per ettaro e l’attento uso di fertilizzanti e fitofarmaci, osservano appieno i criteri di sostenibilità per l’ambiente imposti dall’Unione Europea a tutela del consumatore. I trattamenti sono solo a base di rame e zolfo in polvere, possiamo asserire con fierezza che nei nostri vigneti cresce ancora l’erba.

 

“Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.”
Charles Pierre Baudelaire (Parigi, 9 aprile 1821 – Parigi, 31 agosto 1867)

 

Eseguiamo una potatura invernale corta (6/8 gemme) per capo a frutto ed una estiva con una serie di operazioni manuali sul ceppo (spollonatura) e sul capo a frutto (scacchiatura, sfogliatura, sfemminellatura e, se necessario, un diradamento dei grappoli). Lo scopo principale di questi schemi di potatura è di equilibrare al meglio la vegetazione della vite migliorandone la produzione in termini di qualità.

Le uve provengono soltanto dalle nostre vigne, vinifichiamo senza l’impiego di chiarificanti e limitiamo le filtrazioni al fine di conservare le peculiarità del vino. I rossi pertanto potrebbero dare origine, nel tempo, ad un lieve fondo in bottiglia che dovrebbe essere percepito come sinonimo di naturalezza del prodotto.

 

 

Un territorio ricco di storia

Send this to a friend